PROGETTO CLIL - La 4°AL sperimenta il Tchoukball con tecnico esterno madrelingua francese

Sinceramente, nessuno di noi della classe 4°A del corso linguistico aveva mai sentito parlare di questa disciplina sportiva e non ne sapevamo proprio nulla quando per la prima volta ci è stata proposta dalla nostra prof di educazione fisica. Proprio per questo, essendo curiosi, abbiamo voluto provare questo sport e non abbiamo dubbi a riguardo: dinamico, divertente e di squadra, il Tchoukball è stata un’attività che ci ha piacevolmente sorpreso.

A spiegarci le regole del gioco e ad aiutarci a migliorare la tecnica è stato il professor Dossouvi, un giovane insegnante di educazione fisica originario del Togo ora residente in Italia; per le difficoltà linguistiche, nessun problema: tutte le lezioni sono state in francese, lingua madre del prof, materia scolastica per noi, e questo ha dato un tocco ancora più interessante al tutto.

Per praticare il tchoukball servono due squadre da 7 giocatori, un pallone simile a quello di pallamano e due speciali pannelli collocati alle estremità del campo. Il resto non ve lo diciamo, è meglio provarlo: garantiamo noi!

Jessica Zanini 4al

TCHOUKBALL
TCHOUKBALL TCHOUKBALL
TCHOUKBALL
TCHOUKBALL TCHOUKBALL
TCHOUKBALL
TCHOUKBALL TCHOUKBALL
TCHOUKBALL
TCHOUKBALL TCHOUKBALL
TCHOUKBALL
TCHOUKBALL TCHOUKBALL
TCHOUKBALL
TCHOUKBALL TCHOUKBALL
TCHOUKBALL
TCHOUKBALL TCHOUKBALL
TCHOUKBALL
TCHOUKBALL TCHOUKBALL
TCHOUKBALL
TCHOUKBALL TCHOUKBALL
TCHOUKBALL
TCHOUKBALL TCHOUKBALL
TCHOUKBALL
TCHOUKBALL TCHOUKBALL
TCHOUKBALL
TCHOUKBALL TCHOUKBALL
TCHOUKBALL
TCHOUKBALL TCHOUKBALL

I nostri primi tiri